Roma in Bocca - sito dedicato alla cucina romana e alla sua storia, piatti tipici della tradizione romana

facebook
Menu Ricette Menu Rubriche
Cerca una ricetta
Portata:
Ricetta:

I siti dei miei amici


La cuoca in cucina
Seguici su

rss youtube facebook twitter

Chiese e Basiliche

Pagina 4 di 7

<< <- 1 2 3 4 5 6 7 -> >>

Sant'Agata dei Goti
Fu fondata nel V secolo a Roma dal generale romano d'origine gota Ricimero. È il solo esempio di luogo di culto ariano della comunità gotica romana conservatosi in epoca contemporanea.
Sant'Agata in Trastevere
Sant'Agata in Trastevere è una delle chiese di Roma, nel rione Trastevere, in largo san Giovanni de Matha.
Sant'Agnese fuori le Mura
La basilica di Sant'Agnese fuori le mura è una chiesa di Roma, nel quartiere Trieste, in via Nomentana
Sant'Agnese in Agone
La Chiesa si trova al centro del lato occidentale di Piazza Navona, a Roma. È dedicata a sant'Agnese, una fanciulla che sarebbe morta nello stadio di Domiziano, che si trovava esattamente sullo stesso posto occupato ora dalla piazza e del quale la piazza ricalca la forma. Nell'VIII secolo il posto divenne un luogo di culto.
Sant'Agostino
La chiesa di Sant'Agostino si trova a Roma, non lontano da piazza Navona, nel rione Sant'Eustachio. Essa affaccia sulla piazza omonima
Sant'Andrea al Quirinale
La facciata si apre su un piccolo sagrato dilatato da due ali concave, che ampliano illusionisticamente lo spazio sul modello del colonnato della basilica di San Pietro in Vaticano.
Sant'Andrea della Valle
La basilica fu progettata e costruita da Giacomo Della Porta, Francesco Grimaldi, e Carlo Maderno tra il 1590 e il 1650. I lavori furono finanziati dal cardinale Alessandro Peretti di Montalto, nipote di papa Sisto V. Il vicino Palazzo Valle diede il nome alla chiesa.
Sant'Andrea delle Fratte
Ricostruita verso la fine del XVI secolo per l'Ordine dei Minimi di Francesco di Paola, Sant'Andrea delle Fratte è una caratteristica chiesa dalla pianta a croce latina con cupola e un corto transetto, ispirato alla tipologia della Controriforma inaugurata dalla chiesa del Gesù. Il nome deriva dalla sua ubicazione, nei pressi di Piazza di Spagna, un tempo alla periferia del centro abitato, dove erano situati alberi e cespugli.
Sant'Antonio dei Portoghesi
Situata nel cuore di Campo Marzio, vicino all'antica osteria dell'Orso, è la chiesa nazionale della comunità portoghese a Roma.
Sant'Apolinnare
La chiesa fu fondata da papa Adriano I intorno al 780, su resti di preesistenze di epoca romana. La prima menzione dell'edificio si trova nella biografia di questo papa del Liber pontificalis; la chiesa è ricordata ancora in una cronaca del X secolo del monaco Benedetto del Soratte, il quale menziona una cappellina "infra civitatem Romam non longe ab aecclesia sancti Apolinaris in templum Alexandrini". Il riferimento è alle terme Neroniane-Alessandrine. Papa Adriano fondò accanto alla chiesa un monastero per monaci basiliani in fuga da Costantinopoli.
Sant'Ignazio di Loyola
Sant'Ignazio di Loyola a Campo Marzio (latino: S. Ignatii de Loyola in Campo Martio) è una chiesa barocca di Roma; è adiacente al Collegio Romano
Sant'Ivo alla Sapienza
Sant'Ivo alla Sapienza è una chiesa di Roma, situata nel rione Sant'Eustachio, realizzata nella seconda metà del XVII secolo (tra il 1642 e il 1660) dall'architetto ticinese-italiano Francesco Borromini.
Santa Balbina
La chiesa di Santa Balbina è una basilica paleocristiana di Roma, situata sul "piccolo Aventino", nel rione di San Saba, in fondo ad una antica strada murata che è stata conservata identica a non si sa quanti decenni fa. L'accesso moderno principale, tuttavia, è su via Baccelli, accanto alle terme di Caracalla e al moderno allo Stadio delle Terme.
Santa Bibiana
Un'antica tradizione, non documentata, vuole che la chiesa sia stata costruita nel 363 dalla matrona romana Olimpina (o Olimpia) sulla casa dove avrebbero subito il martirio, durante la presunta persecuzione dell'imperatore Giuliano (361-363), Bibiana martire assieme alla madre Dafrosa e alla sorella Demetria, mentre il padre Flaviano sarebbe stato esiliato e martirizzato ad Aquas Taurinas (forse l'attuale Montefiascone).
Santa Caterina de' Funari
La chiesa è attestata in una bolla di Celestino III del 1192 con il nome di Sancta Maria dominae Rosae e di Sancta Maria in castro aureo

, piatti tipici romaneschi, cucina romana, piatti tipici della tradizione romana, ricette tipiche della cucina romana, monumenti di Roma